BOTTACIN A JESOLO: MASSIMO IMPEGNO PER I COMUNI DELLA COSTA VENETA COLPITI DAL MALTEMPO

Venerdì 22 novembre 2019 a Jesolo si è svolto l’incontro dei Sindaci della Costa con l’assessore regionale all’ambiente e alla Protezione Civile, Gianpaolo Bottacin.

Obiettivo della riunione, a carattere prevalentemente tecnico, è stato fare il punto sui danni riportati nel corso dell’ultima ondata di maltempo e verificare le condizioni per garantire che si possa intervenire appena possibile per avviare gli interventi di ripristino.

I Sindaci si sono quindi confrontati per avviare una serie di strategie e azioni future e l’assessore Bottacin ha illustrato le richieste che ha già rivolto allo Stato, in particolare quella di snellire le procedure e ottenere risorse da investire nei territori costieri.

“L’impegno della Regione è quello già ribadito dal Presidente Zaia: riporteremo tutto come prima e meglio di prima – ha sottolineato l’assessore Bottacin – stiamo procedendo con la stima dei danni, che interessano l’intera costa del Veneto: da San Michele al Tagliamento fino al basso Polesine. In molti casi, come lungo gli arenili e nella Sacca degli Scardovari, hanno subito danneggiamenti gravi anche i cantieri di ripristino post Vaia, che erano stati avviati nei mesi scorsi.”

Bottacin, presente all’incontro insieme ai tecnici della Direzione Difesa del Suolo Regione del Veneto, ha ascoltato i Sindaci e li ha rassicurati su impegno e tempestività degli interventi. “La Regione è sempre presente – ha precisato ancora – e siamo a disposizione per raccogliere tutte le necessità del territorio con la massima disponibilità a fare in modo che la situazione sia ripristinata rapidamente, garantendo supporto a cittadini e imprese in questo momento di particolare difficoltà.”   

“Oggi è sempre più necessario e fondamentale fare squadra, affrontare il problema in sinergia anche con la Regione e lo Stato perché i Comuni non possono essere lasciati soli – sostengono dal canto loro i Sindaci -. Abbiamo chiesto misure importanti per la spiaggia nonché per i nostri concittadini che hanno subito danni”.

L’assessore, inoltre, ha illustrato le procedure da seguire e, non appena uscirà il provvedimento, sia i privati che i Comuni potranno chiedere i risarcimenti.